André Navillod suona il Baghèt, cornamusa bergamasca
André Navillod

Malbrough

Questa canzone non è stata pubblicata negli studi di Joseph-Siméon Favre sul folklore valdostano della fine del XIX secolo e non compare neppure sul Chansonnier Valdôtain del 1912. Una ricerca sulle carte inedite di Favre potrebbe chiarire se questa canzone è arrivata in Valle tra il XVIII e il XIX secolo oppure se è stata introdotta in Valle d’Aosta dai nostri emigranti rientrati nella terra d’origine nel corso del XX secolo visto che compare nel canzoniere Valdôtains, chantons! del 1932.

Parla di John Churchill, 1° duca di Marlborough, che nacque il 26 maggio 1650 e morì il 16 giugno 1722.

Quando nel 1688 quando Guglielmo III di Orange, protestante, invase l'Inghilterra governata dal cattolico Giacomo II, invece di guidare l'esercito contro l'invasore si alleò con i protestanti contribuendo alla vittoria degli orangisti.

Nel 1702, allo scoppio della guerra di successione spagnola, fu nominato capo delle forze alleate che si opponevano a Luigi XIV, il Re Sole; battè l'esercito francese nel 1704 a Blenheim, nel 1706 a Ramillies, nel 1708 a Oudenarde, nel 1709 a Malplaquet.

Non vi è dunque da essere sorpresi se i soldati francesi auspicassero una sua prematura scomparsa. Nel 1710 venne richiamato in patria dove si spense nel 1722 con l'accusa di aver intascato delle tangenti. Il suo discendente Winston Churchill, primo ministro inglese durante la seconda guerra mondiale, era assai fiero di questa parentela.

La canzone a lui dedicata è conosciuta in tutta europa: in Spagna si canta con queste parole: "Mambrú se fue a la guerra, mire usted, mire usted, qué pena..." in Inghilterra con le parole "For he is a jolly good fellow...".

Questa canzone di origine francese ha radici lontane nel tempo. Venne introdotta alla corte di Francia sul finire del settecento, si dice dalla nutrice dell'erede al trono. La melodia figura in una raccolta pubblicata intorno al 1770 e venne utilizzata da Beaumarchais nel 1784 per la romanza di Chérubin nelle Nozze di Figaro.

Come buona parte delle canzoni popolari è probabilmente frutto dell'evoluzione di canzoni preesistenti. Ad esempio nel “Convoi du duc de Guise”, assassinato nel 1563 nell'ultima strofa si dice:

La cérémonie faite Finita la cerimonia
Chacun s'alla coucher Ognuno andò a letto

Les uns avec leur femme Gli uni con le mogli
Et les autres tout seuls E gli altri soli

Nella canzone dedicata al Principe di Orange, morto nella battaglia di Saint Dizier (1543) mentre combatteva contro le truppe francesi, ad un certo punto si canta:

Sa femme lui demande: Sua mogli gli chiede
Prince quand reviendrez? Principe quando tornerete
Je reviendrai à Pâques Ritornerò a Pasqua
A Pâques ou à Noël A Pasqua o a Natale

Voici Pâques venue Pasqua è venuta
Et le Noël passé E Natale è passato
Le beau prince d'Orange Il bel principe di Orange
N'y est point arrivé Non è arrivato

O ancora una canzone del XV secolo che si ispira alla guerra combattuta tra l'esercito francese e quello Bretone all'indomani della morte di Luigi XI nel 1483, termina così:

Ne pleurez plus la belle Non piangete più bella
Car il est trépassé Poichè è morto
Il est mort en Bretagne È morto in Bretagna
Les Bretons l'ont tué I bretoni l'anno ucciso

J'ai vu faire sa fosse Ho visto scavare la sua fossa
A l'orée d'un vert pré Ai margini d'un verde prato
Et vu chanter sa messe E ho visto la sua messa cantata
A quatre cordeliers Da quattro frati

Delle due versioni presenti in questa pagina quella valdostana, più recente, si differenzia da quella francese per un'inezia nella nona strofa ma la soppressione dell'ultima parte, dal verso 18 in avanti, toglie buona parte dello spirito boccaccesco e scherzoso che permea il testo transalpino.

Se è corretta l'ipotesi sulla sua origine tra i soldati francesi che non vedevano l'ora di cantare la dipartita del capo dell'esercito nemico che tante volte li aveva battuti, è del tutto evidente che lo scopo del canto è lo sfottò di Malbrough e non certo la celebrazione del condottiero.

MORT ET CONVOI
DE L'INVINCIBLE MALBROUGH
MORTE E CORTEO FUNEBRE
DELL'INVINCIBILE MALBROUGH
Malbrough
Chanson populaire
Malbrough
Canzone popolare

1 1
Malbrough s’en va-t-en guerre, Malbrough va in guerra Malbrough s’en va-t-en guerre Malbrough va in guerra
Mi ronton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine Mi ronton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
Malbrough s’en va-t-en guerre, Malbrough va in guerra Malbrough s’en va-t-en guerre, Malbrough va in guerra
Ne sait quand reviendra. (ter) Non sa quando tornerà (ter) Ne sait quand reviendra. (ter) Non sa quando tornerà (ter)
2 2
Il reviendra z-à Pàques, Ritornerà a Pasqua Il reviendra z-à Pâques, Ritornerà a Pasqua
Mi ronton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine Mi ronton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
Il reviendra z-à Pàques, Ritornerà a Pasqua Il reviendra z-à Pâques, Ritornerà a Pasqua
Ou à la Trinité. O alla Trinità Ou à la Trinité. (ter) O alla Trinità
3 3
La Trinité se passe, Passa la Trinità La Trinité se passe, Passa la Trinità
Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
La Trinité se passe, Passa la Trinità La Trinité se passe, Passa la Trinità
Malbrough ne revient pas. Malbrough non ritorna Malbrough ne revient pas. (ter) Malbrough non ritorna
4 4
Madame à sa tour monte, La Signora sale sulla sua torre Madame à sa tour monte, La Signora sale sulla sua torre
Mi ronton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
Madame à sa tour monte, La Signora sale sulla sua torre Madame à sa tour monte, La Signora sale sulla sua torre
Si haut qu'ell' peut monter Il più in alto possibile Si haut qu'elle peut monter (ter) Il più in alto possibile (ter)
5 5
Elle aperçoit son page, Vede il suo paggio Elle aperçoit son page, Vede il suo paggio
Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
Elle aperçoit son page, Vede il suo paggio Elle aperçoit son page, Vede il suo paggio
Tout de noir habillé. (ter.) Vestito tutto di nero (ter.) Tout de noir habillé. (ter) Vestito tutto di nero (ter.)
6 6
Beau page, ah ! mon beau page, Bel paggio oh mio bel paggio « Beau page, ah! mon beau page, Bel paggio oh mio bel paggio
Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
Beau page, ah ! mon beau page, Bel paggio oh mio bel paggio Beau page, ah ! mon beau page, Bel paggio oh mio bel paggio
Quell’ nouvelle apportez ? (ter.) Che notizia portate (ter.) Quell’ nouvelle apportez ? » (ter) Che notizia portate (ter.)
7 7
Aux nouvell’s que j’apporte, Alle notizie che io porto « Aux nouvell’s que j’apporte, Alle notizie che io porto
Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
Aux nouvell’s que j’apporte, Alle notizie che io porto Aux nouvell’s que j’apporte, Alle notizie che io porto
Vos beaux yeux vont pleurer. (ter.) I vostri begli occhi piangeranno Vos beaux yeux vont pleurer. (ter.) I vostri begli occhi piangeranno
8 8
Quittez vos habits roses, Lasciate il vostri vestiti rosa Quittez vos habits roses, Lasciate il vostri vestiti rosa
Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
Quittez vos habits roses, Lasciate il vostri vestiti rosa Quittez vos habits roses, Lasciate il vostri vestiti rosa
Et vos satins brochés. E i vostri rasi broccati Et vos satins brochés. (ter) E i vostri rasi broccati (ter)
9 9
Monsieur d’Malbrough est mort, Il signore di Malbrough è morto « Malbrough est mort en guerre, Malbrough è morto in guerra
Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
Monsieur d’Malbrough est mort, Il signore di Malbrough è morto Malbrough est mort en guerre, Malbrough è morto in guerra
Est mort et enterré. E morto e sotterrato Est mort et enterré. (ter) E morto e sotterrato
10 10
J’l’ai vu porter en terre, L’ho visto portare in terra J’l’ai vu porter en terre, L’ho visto portare in terra
Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
J’l’ai vu porter en terre, L’ho visto portare in terra J’l’ai vu porter en terre, L’ho visto portare in terra
Par quatre z-officiers. Da quattro ufficiali Par quatre z-officiers. (ter) Da quattro ufficiali
11 11
L’un portait sa cuirasse, L’uno portava la sua corazza « L’un portait sa cuirasse, L’uno portava la sua corazza
Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
L’un portait sa cuirasse, L’uno portava la sua corazza L’un portait sa cuirasse, L’uno portava la sua corazza
L’autre son bouclier L’altro il suo scudo L’autre son bouclier. (ter) L’altro il suo scudo
12 12
L’un portait son grand sabre, L’uno portava la sua grande spada « L’un portait son grand sabre, L’uno portava la sua grande spada
Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
L’un portait son grand sabre, L’uno portava la sua grande spada L’un portait son grand sabre, L’uno portava la sua grande spada
L’autre ne portait rien. L’altro portava nulla L’autre ne portait rien. (ter) L’altro portava nulla
13 13
A l’entour de sa tombe ; Intorno alla sua tomba « A l’entour de sa tombe ; Intorno alla sua tomba
Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
A l’entour de sa tombe Intorno alla sua tomba A l’entour de sa tombe Intorno alla sua tomba
Romarins l’on planta. Si piantarono dei rosmarini Romarins l’on planta. (ter) Si piantarono dei rosmarini
14 14
Sur la plus haute branche, Sul ramo più alto « Sur la plus haute branche, Sul ramo più alto
Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
Sur la plus haute branche, Sul ramo più alto Sur la plus haute branche, Sul ramo più alto
Le rossignol chanta. Il pettirosso cantò Le rossignol chanta. (ter) Il pettirosso cantò
15 15
On vit voler son âme Si vide volare la sua anima « On vit voler son âme Si vide volare la sua anima
Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
On vit voler son âme Si vide volare la sua anima On vit voler son âme Si vide volare la sua anima
Au travers des lauriers. (ter.) Tra gli allori (ter.) Au travers des lauriers. (ter) Tra gli allori (ter.)
16 16
Chacun mit ventre à terre, Ognuno mise ventre a terra Chacun mit ventre à terre, Ognuno mise ventre a terra
Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
Chacun mit ventre à terre, Ognuno mise ventre a terra Chacun mit ventre à terre, Ognuno mise ventre a terra
Et puis se releva, E poi si rialzò Et puis se releva. (ter) E poi si rialzò
17 17
Pour chanter les victoires, Per cantare le vittorie « Pour chanter les victoires, Per cantare le vittorie
Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
Pour chanter les victoires, Per cantare le vittorie Pour chanter les victoires, Per cantare le vittorie
Que Malbrough remporta. Che Malbrough ottenne Que Malbrough remporta. (ter) Che Malbrough ottenne
18
La cérémonie faite, Finita la cerimonia
Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
La cérémonie faite, Finita la cerimonia
Chacun s’en fut coucher. Ognuno andò a letto
19
Les uns avec leurs femmes, Gli uni con le mogli
Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
Les uns avec leurs femmes, Gli uni con le mogli
Et les autres tout seuls ! Gli altri soli
20
Ce n’est pas qu’il en manque, Non è che ne manchi (di donne)
Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
Ce n’est pas qu’il en manque, Non è che ne manchi (di donne)
Car j’en connais beaucoup. Visto che ne conosco tante
21
Des blondes et des brunes, Di bionde e di brune
Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
Des blondes et des brunes, Di bionde e di brune
Et des châtaign’s aussi. E anche delle castane
22
J’n’en dis pas davantage, Non dico di più
Mironton, mironton, mirontaine, Mironton mironton mirontaine
J’n’en dis pas davantage, Non dico di più
Car en voilà z-assez. Perché basta così

Extrait de la magnifique édition
des Chants et chansons populaires de la France.
3 volumes grand in – 8°.
Vignettes en taille-douce et notices.
Prix: 32 fr. LECRIVAIN et TOUBON,
rue des Grands-Augustins, 21.
Traduzione italiana
di Gian Mario Navillod
Tratto da: Valdôtains, chantons!,
Tipografia Silvestrelli e
Cappelletto, Torino 1932
Traduzione italiana
di Gian Mario Navillod

Discografia:

-

Bibliografia:

Valdôtains, chantons!, Tipografia Silvestrelli e Cappelletto, Torino 1932
Lécrivain et Toubon, Chants et chansons populaires de la France, ed. Lécrivain et Toubon, Paris 1858 (http://gallica.bnf.fr/)

PAGINA DEL 10.05.2007

Valid XHTML 1.0 Strict

Licenza Creative Commons
Quest'opera di Gian Mario Navillod distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.

www.andre.navillod.it - escursioni e passeggiate guidate sui sentieri della Valle d'Aosta