Il giornale Le Mont Blanc
Le Mont Blanc

L'anneau tombé dans l'eau

L'enlèvement en mer

Questa canzone venne raccolta ad Arvier in Valle d'Aosta da Joseph-Siméon Favre e pubblicata sul giornale Le Mont Blanc del 11.11.1898. Il testo fa parte della raccolta di canzoni popolari valdostane pubblicate dal 1894 al 1898 e riprese nel libro di Bruno Salvadori “Voyage autour d'un artiste”.

Nella sua presentazione Favre segnala che questa canzone merita un’attenzione particolare perchè conterrebbe al suo interno un mito che ricorda la cosmogonia, l'origine, della vecchia Europa. L’anello d’oro caduto nell’acqua non sarebbe altro che una rappresentazione del sole che tramonta nell’acqua. Questo mito si trova in tutti i popoli europei e solo in Francia se ne contano alcune centinaia di varianti. Quelle che si trovavano in Valle d’Aosta alla fine del XIX secolo appartenevano al filone della Francia orientale (Champagne, Lorena, Borgogna).

Le altre lezioni raccolte da Favre in Valle d'Aosta avevano perso la parte finale e terminavano con le due strofe della variante B anch'essa molto diffusa in Francia e di origine più recente. Il ritornello “sulla riva della Francia” permaneva ancora e secondo l'autore indicava il luogo d'origine del brano: le coste occitane o le rive dell'Atlantico.

Melodia e testo vennero pubblicati da Julien Tiersot nel 1903. Nel suo lavoro di ricerca egli venne notevolmente aiutato dal lavoro di raccolta di Joseph-Siméon Favre, etnologo e musicologo nato ad Aosta ed emigrato in Francia. Tiersot raccolse del brano sette varianti di cui due valdostane e 3 diverse melodie. L'ultima parte del testo delle lezioni valdostane era considerato dall'autore estraneo alla forma originale.

La melodia originale in sol maggiore. Negli spartiti in formato PDF e PNG si trova la diteggiatura per l'organetto diatonico.

Versione Favre
Versione Tiersot
L’anneau tombé dans l’eau L’anello caduto nell’acqua L'enlèvement en mer Il rapimento in mare
La belle se promène La bella passeggia La belle se promène La bella passeggia
Le long de son jardin (bis) Lungo il suo giardino Le long de son jardin (bis) Lungo il suo giardino
Sur le bord de la France; Sulla riva della Francia Sur le bord de la France; Sulla riva della Francia
Le long de son jardin Lungo il suo giardino Le long de son jardin Lungo il suo giardino
Sur le bord de l’eau Sul bordo dell’acqua Sur le bord de l’eau Sul bordo dell’acqua
Tout auprès du vaisseau. Vicina alla nave Tout auprès du vaisseau. Vicina alla nave


8
Elle voit arriver une barque Vede arrivare una barca Ell' voit venir un' barque Vede arrivare una barca
De trente matelots, (bis) Di trenta marinai De trente matelots. Di trenta marinai
Sur le bord de la France etc. Sulla riva della Francia

« Le plus jeune des trente Il più giovane dei trenta Le plus jeune des trente Il più giovane dei trenta
Chantait une chanson. etc. Cantava una canzone Chantait une chanson. Cantava una canzone


12
- La chanson que vous dites La canzone che cantate « La chanson que vous dites La canzone che cantate
Je la voudrais bien savoir. La vorrei imparare Je la voudrais savoir. La vorrei imparare
- Entrez dans cette barque Entrate in questa barca - Belle, entrez dans la barque Bella entrate nella barca
Et on vous l’apprendra. E ve la insegneremo Et l'on vous l’apprendra. » E ve la insegneremo


16
Quand elle fut dans la barque Quando ella fu nella barca Quand ell' fut dans la barque Quando fu nella barca
Elle se mit à pleurer. Si mise a piangere Ell' se mit à pleurer. Si mise a piangere
« Que pleurez vous, la belle, Cosa piangete bella « Que pleurez-vous, la belle? Cosa piangete bella
Qu’avez vous à pleurer ? Perchè piangete Qu’avez-vous à pleurer ? Perchè piangete


20
- Mon anneau d’or je pleure, Piango il mio anello d’oro - Je pleur' mon coeur en gage, Piango il mio cuore in pegno
Dans l’eau z’il est tombé. Nell’acqua è caduto Galant, que vous avez. Che avete ragazzo
- Que donnerez vous, belle, Cosa darete bella - Ne pleurez pas, la belle, Non piangete bella
Pour vous le retrouver ? Per ritrovarvelo Il vous sera payé. Vi sarà pagato


24
- Mon petit coeur engage Il mio piccolo cuore in pegno - C'n'est pas d'argent de banque Non è denaro di banca
Je vous le donnerai. Vi darò Ni de l'or emprunté. » Nè oro avuto in prestito
La première fois qu’il plonge La prima volta che s’è tuffato

UNE DES VERSION D'AOSTE

UNA DELLE VERSIONI DI AOSTA

Il n’a rien ramené. Non ha riportato niente



16 16
La seconde fois qu’il plonge La seconda volta che s’è tuffato Quand ell' fut dans la barque, Quando fu nella barca
L’anneau il l’a vu briller. Ha visto brillare l’anello La bell' s'est endormie. La bella s'addormentò



18
La troisième fois qu’il plonge La terza volta che s’è tuffato La belle se réveille, La bella si sveglia
Le galant s’est noyé. L’innamorato è annegato Se réveille en pleurant. Si sveglia piangendo

FINALE VARIANTE B

« Rendez mon coeur en gage, Restituite il mio cuore in pegno


C'est vous qui l'avez pris. » Siete voi che l'avete preso
“Que pleurez vous, la belle, Cosa piangete bella

Q'avez vous à pleurer? Perchè piangete

VERSION D'AOSTE

VERSIONE DI AOSTA




20
Je pleure mon coeur en gage, Piango il moi cuore in pegno - Je pleure ma boursette Piango la mia borsetta
Je crois que vous l'aurez.” Credo che l'avrete Qui est tombé à l'eau. Che è caduta nell'acqua



22


- Que donn'rez-vous, la belle, Cosa darete bella


Pour aller la chercher? Per andarvela a prendere



24


- J' donn'rai Paris, Versailles, Darei Parigi Versailles


Et la tour de Saint-D'nis. E la torre di Saint Denis
Testo tratto da:
Le Mont Blanc dell'11.11.1898
Traduzione italiana di Gian Mario Navillod. Testo tratto da:
Julien Tiersot, Chansons populaires ..., Grenoble Moutiers, 1903
Traduzione italiana di Gian Mario Navillod.

Discografia:

-

Bibliografia:

Julien Tiersot, Chansons populaires recueillies dans les Alpes francaises, Savoie et Dauphiné, LAFFITTE REPRINTS, Marseille 1979
Bruno Salvadori, Voyage autour d'un artiste, Typo-offset Musumeci, Aosta 1972
Julien Tiersot, Chansons populaires recueillies dans les Alpes francaises, Savoie et Dauphiné, Grenoble Moutiers, 1903
Joseph-Siméon Favre, terza pagina de Le Mont Blanc n. 8 del 19.02.1897 (chansons populaires, La belle ressuscitée)

PAGINA DEL 26.10.2006

Valid XHTML 1.0 Strict

Licenza Creative Commons
Quest'opera di Gian Mario Navillod distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.

www.andre.navillod.it - escursioni e passeggiate guidate sui sentieri della Valle d'Aosta